giovedì 7 febbraio 2013

Il bivio....

Ci saranno scelte da fare;scelte toste da fare,scelte che toglieranno il fiato,che valgono una vita.
Però sarai costretto a scegliere da che parte andare,se a destra o sinistra,dal giusto o sbagliato.Non puoi attendere all'infinito lì,fermo davanti a quelle due vie.
E' come trovarsi davanti ad un incrocio.Sei lì fermo ad aspettare;ti senti perso.Sei solo davanti ad un bivio.Non conosci nessuna delle strade.
Non sai qual è quella giusta,ne tanto meno hai la certezza che andrai per la via esatta.
Sai solo che devi scegliere,che devi farlo in fretta,perchè questo tempo passa velocemente;passa il vento e si porta via tutti;porta via quelle giornate,quei baci,quei sentimenti e resterà,probabilmente,solo il ricordo.Il ricordo che tiene la mano al dubbio,al rimorso perchè non hai visto cosa c'era per quella via,e ormai sarà tardi per tornare indietro,per recuperare.Ciò che passa,passa e basta.Il passato è passato e nonostante noi lo sentiamo così vivo,presente è pur sempre passato,appartiene al nostro cuore ma non alle nostre mani.
Devi rischiare;non puoi stare fermo immobile.Non possiamo permetterci di perdere ulteriore tempo,ne è trascorso già troppo e molto altro ne trascorrerà velocemente. Non possiamo rinunciare.
Se andrà bene saremo felici,soddisfatti.Se andrà male,se il sentiero scelto è stato quello più ciottoloso,più duro da attraversare o semplicemente quello sbagiato,beh,pazienza,noi ci abbiamo provato.Abbiamo osato,e nel frattempo abbiam sentito emozioni imparagonabili a nulla;nel frattempo abbiamo vissuto.

4 commenti:

Gianna Ferri ha detto...

Bentornata Nella!

Tutto bene?

Nella vita occorre rischiare e sperare che ci vada bene.

Bacioni.

acquachiara ha detto...

*scegli solo l'Amore e l'Amore sarà sempre con Te*
mai ti abbandonerà, ma Tu fa che sia l'Amore che porta a conoscere l'AMORE ... il Padre sempre attende con infinita bontà tutti i Suoi Figli

Ben riletta Nella ... ti voglio bene

cooksappe ha detto...

O_o

acquachiara ha detto...

Quanto tempo è passato da quando in queste pagine scorrevano fiumi di parole ... ma ci si fermava a leggere e non si bruciava tutto con un "mi piace"