domenica 10 agosto 2008

La leggenda di San Lorenzo

La notte di San Lorenzo è dedicata a Lorenzo arcidiacono della chiesa di Roma nel corso del breve papato di Sisto II. Il Santo assisteva il papa nella celebrazione dei riti, distribuiva l’Eucaristia e amministrava le offerte fatte alla Chiesa. Sotto Decio e poi sotto Valeriano, iniziò la persecuzione cristiana e pare che il prefetto imperiale si fosse convinto che la Chiesa avesse nascosto ingenti ricchezze; la persecuzione dei vescovi era quindi anche un pretesto per confiscare i beni dei cristiani. Alla richiesta di consegnare i beni della Chiesa, Lorenzo chiese tre giorni di tempo, che gli furono concessi. Radunò i poveri e i malati da lui assistiti, li condusse al cospetto del prefetto dicendo: "Ecco, i tesori della chiesa sono questi!". Venne condannato a morte: era il 10 agosto del 258 d.C. La storia di San Lorenzo, o più probabilmente la leggenda di San Lorenzo, racconta che fu condannato a una morte lenta e atroce: venne posto su una graticola poggiata sui carboni ardenti. La pioggia di meteore proprio in prossimità della ricorrenza della morte del santo fece sì che il fenomeno fosse collegato dalla tradizione popolare al martirio di Lorenzo. Le stelle cadenti sarebbero quindi le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio che vagano eternamente nei cieli, e scendono sulla terra solo il giorno in cui Lorenzo morì, creando un'atmosfera magica e carica di speranza.
In questa notte, infatti, si crede si possano avverare i desideri di tutti coloro che si soffermino a ricordare il dolore di San Lorenzo, e ad ogni stella cadente si pronuncia la filastrocca "Stella, mia bella stella, desidero che…", e si aspetta l'evento desiderato durante l'anno.
Ogni anno il 10 agosto si ricorda il santo nella famosa notte delle stelle cadenti.
Un’altra versione del mito immagina che le meteore siano le scintille del fuoco che ardeva sotto la graticola, volate poi in cielo.
Questa è la storia di San Lorenzo più conosciuta ma è probabile, tuttavia, che Lorenzo fu decapitato come papa Sisto II e gli altri vescovi.

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Wow piccola non conoscevo questa leggenda, allora stanotte guarderò il cielo e dirò: "Stella, mia bella stella, desidero che ..." ... spero che il mio sogno si avveri.
Smack piccoletta, ti voglio bene.

stella ha detto...

Neanch'io conoscevo questa leggenda. Stanotte tutti col naso all'insù per esprimere i nostri desideri!
Bacioni,nella.

Sergio ha detto...

Non conoscevo questa storia, grazie per averla riportata..a volte mi è capitato di vedere qualche stella cadente, è un bel spettacolo..da piccolo esprimevo pure un desiderio ma è sempre rimasto tale..comunque di certo stasera non mi metterò col naso all'insù anche perchè qui con tutte questa luci è impossibile vedere cadere una stella

Nella ha detto...

Ciao, lo spero per te.
Ma sai a volte non basta una stella cadente, in certi casi ci vuole un miracolo ;)

Bacioni a te Stella e buona domenica!!!

Sergio a me basta uscire in terrazza e sedermi sul dondolo, le ho viste spesso, anche se non ho mai espresso un desiderio, perchè penso che in un modo o in un altro in questo giorno venne ucciso il povero San Lorenzo, quindi quando le vedo mi viene naturale rivolgergli una preghiera.

Anonimo ha detto...

Ciao dolce amica mia, io stasera guarderò il cielo, ma non ho nessun desiderio da esprimere ... la vita mi ha regalato già una persona speciale come te, e non è poco!!!
Ti voglio bene
Gigi

Cesco ha detto...

Non conoscevo questa leggenda, spero che stanotte il cielo sia abbastanza limpido e i lampioni non troppo fastidiosi.

Nella ha detto...

Gigi :*)sei come sempre troppo gentile con me.
Ti voglio bene anche io =) kiss

Speriamo Cesco ;)

Tony Pannone ha detto...

Se il cielo lo permette, e vedro' una stella cadende esprimero' anch'io un desiderio... ciao Nella.

Nella ha detto...

Ciao Tony, spero che tu possa esprimerlo.
Buona serata!!!

Anonimo ha detto...

Ciao dolce amica, sono fuori a guardare il cielo, se vedrò una stella cadente le kiederò di donarti tutta la felicità ke meriti.
Ti voglio bene, un abbraccio.
Paolo P.

IsaccoNucleare ha detto...

complimenti per il post
veramente adatto
un abbraccio

Guernica ha detto...

Passo velocissima per augurarti di trascorrere delle bellissime vacanze!!!:)
Io sarò decisamente assente!
Ci sentiamo al rientro!:*

ValeTata ha detto...

Bellissima!!!
Non la sapevo :)
smack!

Nella ha detto...

Paolo, sei un tesoro ... smack ... grazie!!!

Benvenuto Ignazio, grazie.

Guerni ti aspetto un abbraccio;)

Ciauuu Vale, smackk!!!

Cesco ha detto...

A quanto pare il picco di stelle cadenti si avrà stanotte.

Nella ha detto...

Grazie dell'informazione Cesco ;)

streghetta ha detto...

Con il mio ragazzo siamo andati a vedere le stelle in spiaggia.:-) peccato solo, che le luci cittadine impedissero un pò di godere dello spettacolo. Però siamo comunque riusciti a vederne una..era davvero bellissima.

Calimera ha detto...

Che peccato di solito in questa notte, contemplo il cielo stellato, quest'anno mi sono persa i giorni indi è passato inosservato, sarà per il prossimo anno.
Notte

Nella ha detto...

Che romantico, sono contenta per te.
Smack^_^

Ciao Calimera, come ha detto Cesco non tutto è perduto ;)