mercoledì 23 luglio 2008

Gb: idioti e matti potranno candidarsi per il parlamento

In Gran Bretagna il governo pensa di abolire alcune antiche leggi che vietano a 'idioti' e 'matti' di candidarsi al Parlamento. Le norme, in vigore dai tempi di Elisabetta I (1558-1603) e considerate discriminatorie, sostengono che non ha diritto di aspirare al seggio chi sia matto (qualcuno capace soltanto di momenti di lucidita') o idiota ('incapace di accedere alla ragione'). Ma gia' adesso il 27% dei deputati ha confidato di aver avuto in passato 'problemi di salute mentale'. In italia non abbiamo leggi del genere!.

12 commenti:

silvano ha detto...

Cara Nella per una volta siamo nettamente davanti gli inglesi. Per quel che riguarda gli idioti in parlamento noi non temiamo rivali.

Nella ha detto...

ahahah Silvano è quello che ho pensato anche io leggendo la notizia.

S E R E N A ha detto...

Certo che se esistesse una legge in Italia che vietasse il Parlamento agli idioti avremmo il vuoto!! :))

Nella ha detto...

Hihi si vero ^_^

Sara Sidle ha detto...

Anche l'Inghilterra è strana forte eh??
Non è che noi in Italia abbiamo tanti sani di mente..;)
Bacioni

Ishtar ha detto...

Ciao io non ci trovo nulla di male, io sono contraria alle discriminazioni per cui approvo!
Sai sono ancora in vacanza a Roma, è così grande e bella c'è tanto da vedere anche domani mattina seguiterò a esplorare il centro per fortuna domani avrò un gentile e divertente cicerone!
Sai riesco anche ad aggiornare il blog...baci :)

AnnaGi ha detto...

cara Nella, se avessimo una legge del genere in Italia uscirebbe subito un decreto legge che sancirebbe il contrario, ma solo per uomini alti un metro e 50, col parrucchino e la faccia liscia e sorridente...

ah dimentcavo: anche con scarpe rialzate

Ogni riferimento....

Comunque non ci possiamo lamentare: abbiamo un parco zoologico in parlamento che non ha uguali in Europa

bacione

denise ha detto...

Ciao come va l'estate io lavoro moltissimo, spero che almeno tu vada al mare!!!

Cesco ha detto...

Sarò banale... ma credo che questa legge in Italia esistesse già ai tempi di Nerone con l'espansione dell'Impero Romano. Siccome siamo dei maestri, l'abbiamo fatta evolvere, e oggi possiamo dire che in parlamento non ci arrivi, se non dai almeno un minimo segno di squilibrio mentale...

Kat ha detto...

sai che ridere??
non me lo riesco ad immaginare un parlamento italiano composto da persone sane e responsabili.......

Nella ha detto...

Eh no Sara ^__^
Bacioni

Bene Ishtar quindi prosegue tutto bene, mi fa piacere.
Un abbraccio!!!

Ahahah Anna è vero ... kiss

Si Denise, ci vado... a te auguro un buon lavoro!!!

Ecco Cesco ... hai colto nel segno quello che ho pensato quando ho letto la notizia ;)

Vero Kat sarebbe stranissimooooo

Gatta bastarda ha detto...

qui i malati mentali non hanno neanche un lavoro da spazzini (io ci lavoro con i malati psichiatrici sò quel che dico? ma gli idioti ala parlamento ne abbiamo sempre avuti