martedì 22 aprile 2008

La passione per gli animali domestici

La convivenza con gli animali domestici è uno dei grandi denominatori denominatori comuni della nostra società. Nei paesi industrializzati, in una casa su quattro c'è un cane o un gatto e magari un pappagallino, un ciprino dorato o anche un coniglio.
Questa passiano ebbe inizio in tempi preistorici, quando i nostri antenati probabilmente addomesticarono i cuccioli dei lupi. In quell'epoca, circa 20.000 anni fa, ebbe inizio la tendenza non solo a
tenere animali domestici, ma a cambiarne l'aspetto e il carattere. Oggi al mondo esistono circa 400 diverse razze canine, discendenti da un'unica specie.
Dopo avere addomesticato il cane , più per utilizzi pratici come nimale i compagnia, i primi uomini allevarono capre, bovini, pecore, maiali e cavalli per servirsene. Gli Egizi adoravano i gatti come divinità e in una tomba sono stati rinvenuti 300.000 gatti mummificati.
Cani e gatti, sono stati per lungo tempo gli animali domestici favoriti. Ma il cambiamento dei modelli di vita, ha indotto un maggior numero di persone a vivere negli appartamenti e questo ha avuto ripercussioni anche sugli animali domestici. Quando le famiglie non possono tenere cani o gatti, spesso possiedono pesci o uccelli. Il pappagallino addomesticato appena un secolo fa, sembra essere oggi l'animale più popolare. Io stessa ho in casa un pesciolino che si chiama Cleo, due pappagallini uno verde Pippo e l'altro azzurro Azzurra, e dulcis in fundo Camilla la tartarughina. La ricchezza ha alimentato il desiderio della varietà di animali tenuti in famiglia.
L'elenco include di tutto, dalle pantere nere ai pitoni, dai coccodrilli alle tarantole. Il commercio mondiale di animali contrabbandati dipende dalla disponibilità a pagare prezzi alti per animali esotici.
Gli animali domestici aiutano a rilassarci, e consentono a milioni di persone di vincere la solitudine. Studi recenti hanno dimostrato che un animale domestico può allungare la vita. n uno studio sulle malattiecoronariche, il 28 % dei pazienti che non possedevano animali morivano nel giro di un anno, rispetto al 6 % soltanto di coloro che avevano animali.
I bambini subnormali, i pazienti psichiatrici e quelli che vogliono liberarsi dalla schiavitù della droga, ottengono particolari benefici quando nella loro terapia, vengono usati degli animali.
In molti paesi, i visitatori, portano al malato, il suo cane in ospedale, perchè possa giocare con lui e riprendersi più rapidamente.

5 commenti:

ValeTata ha detto...

Buongiorno... con il tuo post mi hai "ricordato " di uscire ad aprire al mio amore di cane che sta in giardino... x me il mio cane è molto più di un cane e mi piace parlare con lui... no non sono matta... capisce tutto!!! per me è sempre una bella "terapia" :) gli animali spesso danno più delle persone...

Nella ha detto...

Buongiorno a te Vale, hi hi non penso che tu sia matta, =))) io sarei da chiudere, se pensi che parlo con la tartaruga, con il pesce e i pappagallini, e anche loro sono convinta che capiscano tutto.
Ti auguro una buona giornata, Baci

ValeTata ha detto...

Meno male che non lo pensi... ora il mio ciccione sta sonnecchiando vicino alla porta e ogni volta che passo lo saluto con dolcezza :) e se ti dico che sembra che lui sorrida??? ahahahahaa

Nella ha detto...

Ah ah ah, ci credo!!!
=))))

ponoloot ha detto...

Terrific work! This is the type of information that should be shared around the web. Shame on the search engines for not positioning this post higher!

nolvadex