lunedì 21 aprile 2008

Nuovo sterminio di foche

Si poverine, ancora loro, ma questa volta non è l'uomo a cacciarle ma un'orca che arriva alla riva e le mangia. L'altra sera guardando il telegiornale, mi sono ritrovata a guardare incredula, la scena di un'orca che velocemente si avvicinava alla riva per mangiare delle piccole e indifese foche.
Le orche, i più grossi e veloci fra i Delfinidi, vengono chiamate anche
"balene assassine". Oltre al pesce, esse mangiano prede a sangue caldo, con una preferenza per le foche. Cacciando in branchi , questi cetacei, che possono arrivare alla lunghezza di 10 m di lunghezza e pesare fino a 8 tonnellate, staccano a morsi la lingua alle balene, molte volte più grandi di loro.
Nelle regioni polari, esse percorrono spesso tratti di banchisa galleggianti, per cercare di catturare foche o pinguini. Per questo si sono guadagnate la nomea di "mangiatrici di uomini".
Durante l'ultima spedizione antartica del capitano Scott, nel 1911, il famoso fotografo Herbert Ponting, fu costretto alla fuga da otto orche che cercarono di rompere la lastra di ghiaccio su cui si trovava. Ponting scrisse in seguito che probabilmente le orche avevano scambiato per foche due cani husky legati vicino a lui. Tuttavia, l'incidente fu scambiato per un attacco diretto all'uomo.
Racconti provenienti dal Sudafrica e dall'Antartico nordamericano, benchè non suffragrati da prove contribuirono tuttavia alla pessima reputazione delle orche. Ben presto la Marina degli Stati Uniti ammonì i sommozzatori e gli esploratori polari che le orche erano fra gli esseri più pericolosi che si potevano incontrare, pronte ad attaccare "alla minima occasione". Finora, però gli scenziati non hanno trovato prove di attacco all'uomo.

15 commenti:

Valentino ha detto...

ogni occasione è buona per giustificare le cattive azioni, purtroppo.

http://escoafareduepassi.blogspot.com/2008/04/50-secondi-di-silenzio.html

Nella ha detto...

Purtroppo è vero.

VENUS (from Italy) ha detto...

Vi sembrerà strano ma sono rimasta affascinata nel vedere questi mammiferi ho avuto la fortuna di ammirarli nella acque dell'oceano pacifico, una famigliola al completo, erano eleganti, leggeri e non si direbbe che, mentre nuotano allegramente, tali creature possano essere tanto feroci.

Nella ha detto...

Io non ho avuto il piacere di vederle da vicino, ma mi piacciono tanto, e sono rimasta incredula, non lo sapevo neanche io che poteva diventare feroci.
Ciao buon inizio settimana!!!

streghetta ha detto...

Ciao, passavo di qua per caso, anche perchè se dovessi spiegare tutti i giri che ho fatto di farei annoiare:)
Sono allibita, non pensavo fossere feroci.....Aiuto.
Passa a trovarmi qualche volta ciao streghettacy Sardynia

Nella ha detto...

Sisi passerò sicuramente!!!
Ciao streghetta, a presto!!!

Orso Polare ha detto...

L'ho visto anch'io questa scena ... Ho provato, ovviamente, qualche dispiacere per la povera foca. Tuttavia, in fondo siamo solamente in presenza di un comportamente estremamente naturale, per quanto crudele ci possa sembrare.

Trovo molto più incomprensibile il comportamento di certi membri della razza umana (e in certi fragenti mi vergogno di appartenere a questa specie): Crudeltà verso gli animali a che scopo? Mica per nutrirsi, oh no! Per ricavare delle morbibe pellice carine carine. Che bello!!!!

Io non mi posso definire "ecologista radicale": non lo sono e non lo sarò mai. Ma certe cose non le capisco proprio!

Nella ha detto...

Si è vero, è un comportamento naturale, solo non sapendolo sono rimasta un attimo meravigliata.

Di certo erano molto più crudeli le immagini che hanno fatto vedere subito dopo di come dei cacciatori le uccidevano a bastonate per le loro pelli.

Ma a questo ho già dedicato un post, e come hai detto tu anche se non sono un' "ecologista radicale"
sono cose che non accetterò mai.

ValeTata ha detto...

povere fochine amorine... eppure come ha detto Orso le orche lo fanno in modo naturale... e se dovessimo rimanere scioccati per tutto quello che vediamo, mi viene in mente la gentaccia che abbandonerà il cane per andare in vacanza... gh

Orso Polare ha detto...

Giust'appunto! Molto spesso viene da chiedersi: Ma chi è più barbaro? L'orca che uccide perché deve pur mangiare, o il bipede che abbandona il cane??

Per me la risposta è abbastanza semplice ...

Nella ha detto...

Vero Vale, quello che fanno le orche fa parte della natura, al contrario di quello che facciamo noi "umani".
Solo di nome "umani", perchè spesso ci comportiamo peggio di molti animali feroci, rabbrividisco al pensiero di come molti esseri umani trattano gli animali, sono atti che fanno star molto male, l'uomo dovrebbe provare sulla sua pelle ciò che è la sua crudeltà, è veramente triste rendersi conto che esiste gente così inumana.
Non riesco a capacitarmi che esistano persone così.

Sara Sidle ha detto...

La natura a volte è cattiva, ma nel male concepisco di più che le foche vengano attaccate da un' orca piuttosto che dall'uomo. Anche se tutte e due le cose sono davvero tremende.
La natura, tanto è bella quanto a volte crudele.
Bacioni

Nella ha detto...

Baci a te Sara.
Buona serata

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie