giovedì 26 giugno 2008

Tassa in arrivo per le flautenze dei bovini

In Italia si pagano tantissime tasse, ma quella varata dal governo estone, che colpisce tutti gli allevatori di bovini, ancora manca.
Tutti i proprietari di mucche e tori del Paese, stando a quanto divulgato dall'agenzia russa RIA Novisti, hanno di recente ricevuto delle cartelle esattoriali tramite le quali viene chiesto il pagamento di una non meglio specificata somma a titolo di risarcimento per le scoregge dei propri animali.
Le emissioni di gas da parte dei bovini, infatti, sono una delle principali fonti dell'inquinamento che causa poi l'ormai noto effetto serra: un singolo animale, quotidianamente, è in grado di generare fino a 350 litri di metano e questo rende l'aria delle città irrespirabile. Il problema, nonostante possa sembrare ridicolo, è reale e la stessa Unione europea valuta già da anni l'ipotesi di introdurre la medesima tassa in tutti gli stati membri.
Anche l'Australia è impegnata a risolvere il problema dei bovini scoreggioni. Un'equipe di scienziati sta lavorando ad un batterio che, introdotto nello stomaco dei ruminanti dovrebbe rendere i peti dei ruminanti meno "pericolosi".

Quindi, le scorregge delle mucche sono una delle principali causa dell'effetto serra!
Altro che tutta salute...

7 commenti:

Orso Polare ha detto...

Ma daiiiii .... non puoi scrivere queste cose!!! Se lo legge Tremonti, siamo fritti!!

Nella ha detto...

HiHi ;)
Wau Orso finalmente ti davo per disperso!!!

Orso Polare ha detto...

Ci sono sempre, comunque e a prescindere ... anche quando non sembra!

Nella ha detto...

Davvero ... mi fa piacere ... erosicura che ti eri eclissato!

Orso Polare ha detto...

Che stupidata!!!!!!! ;-))))

Cesco ha detto...

Rapportando il numero di bovini sul globo terracqueo con il numero di persone esistenti sulla Terra, direi che la quantità di gas serra emessi in toto siano piuttosto ingenti da parte del genere umano. Infatti siamo sei miliardi circa di mammiferi di media taglia, che a causa spesso di una scorretta alimentazione si trovano a produrre in eccesso. Se ne deduce quindi che siamo noi stessi ad essere il principale problema dell'effetto serra, ancora una volta, ma mi pare che nessuno l'abbia preso in considerazione... speriamo che non ci pensi Tremonti, altrimenti ci mette un contatore anche lì :)))))))))

Nella ha detto...

Sisisisi l'ho pensato =P
Smack buonanotte Orso!!!

Ahahah Cesco sei unico davvero ^____^